La fase Alchemica della Nigredo

La fase Alchemica della Nigredo

La Nigredo è quella fase alchemica a cui si accostano solitamente termini quali crisi, sofferenza, buio, depressione. Proprio perchè in questa prima fase del processo alchemico a cui seguiranno altre 3 fasi (viridatis, albedo e rubedo) si fa un’analogia tra le trasformazioni chimiche degli elementi e quelle psicologiche di ognuno di noi. La prima fase è appunto la Nigredo, caratterizzata dal colore nero che prevede la disgregazione e conseguente putrefazione della materia per scindere elementi cristalizzati e trasformarli, grazie all’azione del calore (un forno alchemico) in nuovi elementi, purificati dalle sostanze “pesanti”.

Questo stesso processoa avviene in ognuno di noi quando affrontiamo delle crisi, dei momenti in cui vediamo alcune certezze andare in pezzi, in cui ci sentiamo perduti, abbandonati, in qualche modo “disgregati”. La Nigredo è quindi quella fase caratterizzata da una sofferenza, più o meno intensa, ma è anche il preludio alla nascita di un nuovo Io, una nuova personalità più matura e in sintonia con i cambiamenti dell’ambiente e le esigenze evolutive dell’Anima. Possiamo dire che è un passaggio che crea attrito, come l’attraversamento di una zona oscura, per uscire ad una nuova Luce. Di solito è comune spiegare che questa fase, rispetto alle altre, è quella più lunga e difficile, perchè prenderebbe gran parte dell’Opera Alchemica, il nome con cui si chiama questa trasformazione interiore. Voglio però mostrarvi come l’enfasi data alla fase della Nigredo non è sempre fondata e anzi controproducente.

Anche se è comune pensare che il dolore, la crisi e le difficoltà siano purtroppo inevitabili e a volte infinite, la fase della Nigredo non deve essere per forza tale. Del dolore si può fare a meno, o meglio, si può utilizzare per proseguire il cammino, come campanello d’allarme, non certo come scopo ultimo o compagno costante di vita! Prendiamo un esempio molto semplice, tanto naturale quanto sorprendente per far capire che la nostra idea di “dover soffrire per evolvere” non è per forza la più realistica.

Immaginiamo di mettere la nostra mano sul fuoco. Se ci avviciniamo troppo, sentiamo un dolore che istintivamente, ci porta ad allontanarci da quella fonte di calore  e di sofferenza. Il corpo agisce ritraendo la mano perchè “rifiuta” il dolore, in quanto pericoloso e non necessario. Bene, la stessa cosa possiamo pensarla rispetto al dolore psicologico od emotivo. Molte volte proviamo dolore (ansia, preoccupazione, nostalgia, sconforto etc…) quando la “nostra mano va sopra il fuoco”, cioè quando siamo in una situazione (lavorativa, relazionale, mentale…) che ci crea un dolore di per sè inutile. Il corpo naturalmente ci dice “Vai via”, “pericolo” fino a dover intervenire, se noi ci ostiniamo a non cambiare, con malattie di natura psicosomatica. Purtroppo per la nostra cultura storica, la sofferenza, il dolore e lo sforzo sono finiti per diventare valori, obiettivi inconsci, prerogative inprescindibili dell’evoluzione e della crescita. Per questo non siamo più abituati a togliere la “mano dal fuoco” e farlo sembra difficile, innaturale, quando invece il corpo ci urla in tutti i modi che è la sola cosa giusta e sensata da fare. Stiamo perciò nella Nigredo fino a bruciare, proprio come streghe sul rogo ottenendo in cambio solo altro nero, altra sofferenza.

La fase alchemica della Nigredo può invece essere un passaggio breve che ha il compito meraviglioso di condurci nelle fasi successive, ben più importanti. Nella Veridatis rivediamo i nostri valori, desideri, progetti, nell’Albedo prenderemo consapevolezza dei nostri talenti nascosti e con la Rubedo ci sentiremo finalmente non divisi, con un Io unitario e ricco, capace di realizzare nell’abbondanza i propri progetti. Le fasi che seguono la Nigredo sono quindi il vero scopo dell’Opera Alchemica e a queste dovremmo dedicare più tempo ed attenzione.

Il passaggio nella Nigredo può essere fatto quindi con un dispendio minimo di energia se ci accorgiamo qual’è il messaggio della nostra Anima, qual’è la situazione dalla quale dobbiamo andare via, qual’è il legame che dobbiamo lasciare andare (sia esso affettivo, simbolico, ambientale o altro.) La Nigredo allora diventa un colore e basta, un lampo nero che illumina, molto più della luce, perchè ci sveglia repentinamente e ci muove verso una direzione nuova, per accogliere la Gioia, il successo, l’abbondanza, una felicità naturalissima, se solo le diamo la possibilità di esistere.

La Nigredo è in realtà un ponte, e come tale va attraversato puntando l’attenzione su cosa abbiamo davanti e non su cosa stiamo lasciando. Il dolore fa parte della vita, ma non è una necessità. Si può andare via dalla sofferenza senza sentirci in fuga, ma anzi accorgendoci che qualcosa è finito per lasciare il posto a qualcosa di migliore, più utile e sensato.

Luca Carli.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per individuare blocchi energetici e superarli

TEMA NUMEROLOGICO: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

Il Senso di Colpa – come liberarsene

Il Senso di Colpa – come liberarsene

Anche se non ce ne rendiamo conto il senso di colpa è il più pericoloso e subdolo delle intrusioni psichiche. Si forma per vari motivi, ma principalmente per il fatto stesso di essere nati e cresciuti in una civiltà impregnata della cultura cattolica. Le basi stesse di questa religione si fondano infatti sul peccato originale, sull’obbedienza ad un Dio molte volte brutale e sul sentirsi perciò sempre in torto, sbagliati, inadeguati etc. Fa parte della nostra cultura da centinaia di anni e così il senso di colpa è diventanto una malattia psichica a cui siamo affetti tutti.

(altro…)

SIAMO ARRIVATI ALLA FINE DI UN’ERA

SIAMO ARRIVATI ALLA FINE DI UN’ERA

Forse te ne sarai accorto anche tu, guardandoti attorno e non vedendo più all’esterno, nel mondo che hai imparato a conoscere, nulla per cui valesse la pena avere Futuro. E così un bel giorno hai deciso di guardare dentro, alla ricerca di un senso, uno scopo per cui valesse la pena esserci, in questo tempo. E’ lì che hai visto che tutto il mondo che conoscevi non esiste più, ma è ormai diroccato ed è rimasta solo qualche pietra in piedi. In quelle rovine hai trovato una porta d’orata, un’entrata in un giardino nuovo, rigoglioso e ricco di abbondanza.

Adesso stai decidendo se varcare quella porta oppure no. In fondo al tuo cuore sai benissimo che dovresti farlo e che al di là troveresti un futuro nuovo, un giardino ricco di possibilità e di cose che adesso ti sembrano impossibili. Il dubbio allora è: cosa lasciare? Sì, perché quella porta da varcare è davvero troppo piccola e dovresti abbandonare qualcosa di tuo per proseguire…proprio come si lascia la zavorra quando la nave è troppo pesante o proprio come fece Alice attraversando le porte magiche.

Questo dubbio ti blocca e magari ti stai accorgendo che non è davvero un dubbio: è una paura. La paura di perdersi e di non ritrovarsi più.

Allora voglio farti vedere, per facilitare il tuo varcare quella soglia, che ciò che credi tuo non lo è affatto e che molte cose che stai abbandonando (idee, situazioni, credenze, limiti…) sono cose di quel mondo che sta morendo. Sono altre pietre che cadono… Così va meglio vero?  Quindi ciò che passerebbe al di là di quella porta che adesso sembra così piccola, sarebbe tutta l’immensità di ciò che sei davvero, senza schemi o gabbie intorno. Questa paura è infondata, è solo illusione, un’altra maceria da lasciarsi indietro.

Stai togliendo l’inessenziale per permetterti di passare oltre. Wow, che emozione! La cosa bella è che questo passaggio, questo togliere, lo puoi fare in ogni istante facendo un bel respiro e accorgendoti che

Tu di te, non sai nulla e puoi solo scoprirti, al di là di quella porta.

Su dai, vai ad incontrarti. Non perderai nulla, se non quello che non ti è mai appartenuto davvero. E guadagnerai Tutto, poiché tutto ciò che sai di te adesso non ti basta più.

Luca Carli

TEMA NUMEROLOGICO: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per superare blocchi o difficoltà

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

Luna Piena – Come Gestire le Emozioni

Luna Piena – Come Gestire le Emozioni

A tutte le vostre parti femminili.

La Luna Piena esercita un influsso portando alla luce emozioni, ricordi, sensazioni inconsci…li porta letteralmente a galla. Ecco perché molte volte ci si trova spiazziati, non si riesci a dormire, ci si sente agitati e irrequieti. Non siamo certo abituati ad avere a che fare con tutto questo, anzi il nostro Io piccolo tende a rifiutarlo. In realtà queste cose che emergono non sono dannose di per se, ma in relazione all’Io che non le vorrebbe vedere.

Allora vi do qualche strumento per averci a che fare:

1. ACCETTAZIONE. Innanzitutto mettersi il cuore in pace che nei giorni di Luna Piena sarebbe importante accettare questo trambusto e perciò accoglierlo, dedicandosi riposo e ascolto, senza cercare di arginarlo. Sarebbe come voler fermare un’onda! 😉

2. ESPRESSIONE. Per non farsi sommergere dall’onda possiamo lasciare fluire emozioni e pensieri ad esempio scrivendoli su un diario personale in modo da osservarli, oppure urlando ( magari quando andiamo in macchina o siamo da soli a casa), o ancora disegnandoli…

3. CONOSCENZA Dialogare con la Luna. Prendetevi qualche minuto per osservarla e parlarci, chiedendole cosa è venuta a portarvi, cosa vuole da voi. Sarà come parlare con le vostre emozioni.

4. CONDIVISIONE Organizzate un cerchio di gruppo, sia di uomini che di donne, dove scambiare i vostri stati d’animo e magari aiutarvi a trovare soluzioni o ridimensionare i problemi.

5. EQUILIBRIO Anche se siete abili con rituali o preghiere utilizzateli con cautela. L’energia è potente, ciò che chiedete vi sarà dato e bisogna evitare di far emergere un sovrappiù di stimoli.

6. RICONOSCENZA Ringraziate la Luna. Lei torna ciclicamente a trovarci e ricordarci che siamo sempre in cambiamento e crescita. Ad una fase di salita segue una di discesa e così via. È un maestro di vita e da lassù ci ricorda di stare con i piedi per terra e non prendere tutto sul serio o per buono. La sua luce ci invita sempre a guardare la realtà con gli occhi del cuore e fare luce su verità e menzogna sapendole distinguere senza indugio.

Mi auguro siano consigli utili.
Buoni giorni e buona Luna amici.

Luca Carli.

TEMA NUMEROLOGICO: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

La verità si trova dentro

La verità si trova dentro

Cosa possiamo dire della verità? Molti la cercano, tanti dicono di possederla, quasi nessuno l’ha mai scorta davvero e anzi più si cerca di definirla tanto più questa assume significati relativi che dipendono dalle circostanze, da chi ne parla, dalla sua cultura, influenze e così via… Perciò questa parola perde della sua rivelanza se con vero intendiamo qualcosa che lo è in assoluto e dovrebbe esserlo per tutti. Forse allora dobbiamo chiarire cosa voglia dire questa parola così importante.

(altro…)

AWAKENING – Critica al mondo contemporaneo

AWAKENING – Critica al mondo contemporaneo

I tempi attuali, se così possiamo chiamarli, risultano ad un osservatore attento tanto curiosi quanto deprimenti. Li chiamo tempi, anche se non lo sono affatto, in quanto non vi è uno scorrere di tempo appunto, ma una stagnazione generale e collettiva. L’arte, unica forma che distingue ed eleva l’essere umano dagli altri abitanti del pianeta è infatti assente. La Bellezza, sua logica conseguenza, è perciò dimenticata.

Si preferiscono e addirittura si ricercano lo sconto e lo scontato, ci si circonda di normalità e di norme, si rifugge dall’eccentrico quasi fosse una peste e le città diventano tane tecnologiche, fredde e tristi. Il passatempo preferito diventa l’addormentamento ipnotico davanti a cellulari e tv. Nell’ubriacarsi di comunicazione si perde il calore del contatto umano, il coraggio di esprimere la propria verità e i pappagalli del conformismo diventano modelli e non più esempi di decrepitezza. Purtroppo si eleva l’inutile, fino a renderlo desiderabile come una droga e si inquina il Bello, come imprigionati in un raptus di paura. Ciò che è diverso, invece di essere oggetto di curiosità, viene bastonato da un giudizio impietoso quanto ignorante e le masse si muovono a testa china, cercando saldi e soldi.

(altro…)

Previsioni Numerologiche ANNO 2018: La Rivelazione

Previsioni Numerologiche ANNO 2018: La Rivelazione

L’anno 2018 secondo la Numerologia possiede l’energia del numero 11. Solitamente le cifre andrebbero ridotte ottenendo un 2, ma l’11 è un numero Maestro di cui vi invito ad approfondire il significato in questo esaustivo articolo sul Il significato dei Numeri Maestri.

Il 2018 è un numero 11, parla di connessione con le energia Universali, rivelazionie e sincronie sempre più visibili, intuizioni lampanti e capacità telepatiche o medianiche. Invita al Risveglio totale, al lasciarsi guidare dai Messaggi dell’Universo, restando con i piedi ben ancorati a Terra. L’11 è una porta aperta che ci chiama alla scoperta di territori nuovi e straordinari, quelli della nostra Anima Immortale.

(altro…)

PREVISIONI DICEMBRE 2017: tra Ombra e Luce

PREVISIONI DICEMBRE 2017: tra Ombra e Luce

Ricordo che per calcolare il numero del mese è sufficente sommare il suo valore numerico (ad esempio Dicembre è il numero 12), con la somma delle cifre dell’anno in corso; nel nostro caso il 2017 è un 1 (2+1+7= 10 => 1+0 = 1).

Dicembre è un numero 4, parla di ordine, ritmo, concretezza, risolutezza e impegno. Ci invita a guardare le cose per quello che sono, senza perderci nei voli pindarici della mente, ma anzi saper di più ascoltare le sensazioni corporee del cuore e della pancia. Certo non è facile, ma scavare un poco nella sabbia si sa che può regalare tesori.

Dicembre è come una grotta in cui entrare per guarire le nostre ferite, per ricaricare le batterie e per ascoltare il suono profondo e ancestrale del cuore. In fondo siamo sempre esseri umani e dobbiamo imparare a rispettare ed ascoltare i nostri ritmi senza paura di quello che possiamo trovare, tra emozioni, impulsi, sogni e rimpianti. Entriamo in un piccolo letargo, immaginando il meglio per noi e lasciandoci cullare dal buio come dalla Luce. Non vi è l’una senza l’altra.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

(altro…)

Previsioni Numerologiche – dal 27 Novembre al 3 Dicembre 2017

Previsioni Numerologiche – dal 27 Novembre al 3 Dicembre 2017

La settimana dal 27 Novembre al 3 Dicembre 2017 è costituita da due parti in quanto a cavallo tra i mesi di Novembre e Dicembre.

Nella prima parte della settimana, fino a giovedì, possiamo con rinnovato coraggio e determinazione agire per ottenere ciò che vogliamo e chiudere con situazioni e paure interiori che conosciamo fin troppo bene. Nella seconda parte entrando in Dicembre possiamo prepararci ad accogliere sorprese dall’Universo e cambi di programma imprevisti, ma che saranno accolti con Gioia. Quanto più ci permetteremo fino a giovedì di mostrare ciò che di noi abbiamo sempre tenuto nascosto, tanto più i giorni del week-end saranno regali da scartare come un’anticipo del Natale.

Ricordo che l’energia generale del mese di Novembre è un numero 3 mentre Dicembre è un 4. Clicca quì per l’articolo su Novembre.

Di seguito riporto giorno per giorno quali possono essere le occasioni e le sfide principali di questa settimana. Potrai così verificare a posteriori quanto la previsione è stata in linea con il tuo vissuto personale. Ogni giorno possiede una chiave particolare rappresentata dal significato di un numero che potrai approfondire sulla pagina facebook di 1001 messaggi dall’Universo o nel Libro… 😉

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

(altro…)

In questo sito sono presenti cookies, continuando a navigare, compiendo l'azione di "scroll", o qualunque altro tipo di azione per procedere nella lettura dei contenuti, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi