Non sforzarti di essere felice, diventalo!

Non sforzarti di essere felice, diventalo!

“Se comincio a seguire il mio piacere, sai che casini combino?”
Questa è una tipica frase con cui mi rispondono le persone quando parlo del piacere come metodo di conoscenza. Infatti non c’è altro modo di scorpire se stessi e uscire dagli schemi dei propri condizionamenti se non attraverso il piacere. La ricerca personale è un NON-SFORZO, proprio come Ulisse che per il piacere della conoscenza iniziò il suo Viaggio o come Dante che per il piacere di Beatrice si condusse verso il Paradiso in un cammino mistico.
Se pensi che la crescita personale sia una questione di autostima, di corsi di marketing, di pratiche magiche, legge di attrazione, meditazione yogica o altre gabbie simili, sei fuori strada. Non c’è niente che devi fare, ma tante cose che devi smettere di fare.
 
Guarda un bambino ed entusiasmati di come sta scoprendo se stesso e il mondo attraverso il suo piacere. Anche tu eri così, libero e libera di scoprire…ma poi ti hanno messo limiti, divieti, tabù e ti hanno fatto credere che tu non puoi, che è sbagliato e che è “meglio non fare casino”.
 
Loro lo hanno deciso, non tu!
 
Loro ti hanno fatto credere che siano più sicure le prigioni e che la scoperta di chi sei è pericolosa. E allora hanno creato specchi dove aggrapparti in modo da farti credere ingenuamente di essere libero di fare ciò che vuoi. Quindi segui i corsi su youtube, ti informi, leggi testi sacri, fai meditazione tutti i giorni, pensi positivo…Eppure non c’è niente di positivo se non sei felice. Più che pensare positivo sarebbe meglio ribellarsi contro quella parte di te che fino adesso ci è cascata, rinunciando alla sua felicità per un “dovere” imposto da altri. Solo quando dici basta e segui il tuo piacere inizia il vero viaggio, la reale iniziazione (quella che ti piace leggere nei libri antichi) che altro non è se non un cammino consapevole verso l’ignoto. Così crescerai smettendo di guardare specchi (come amava fare la Regina cattiva di Biancaneve) e smettendo di riflettere su te stesso o te stessa ti scoprirai ogni giorno diverso. Smetti di dare ascolto agli altri e inizi a prestare ascolto solo al tuo cuore. Perchè c’è ancora qualcosa che batte lì dentro, lo sai. C’è ancora qualcosa che desidera diventare felice e continuarlo quel viaggio che avevi iniziato da bambino…
 
Per uscire dalla gabbia dovrai prima di tutto volerlo e poi smetterla di sforzarti di essere felice…e cominciare a fare le cose che ti possono fare diventare felice davvero. Giorno dopo giorno, istante dopo istante, fin da adesso.
 
Ricomincia ad elevarti nel piacere, per l’amor del Cielo.
Luca Carli
il mio libro->1001 messaggi dall’Universo

 

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

11.11.11 – Il codice del Risveglio

11.11.11 – Il codice del Risveglio

I numeri parlano, se li sai ascoltare. Ti dicono cosa sta accadendo nella tua vita, ti guidano nei sogni, ti svelano misteri, ti mostrano chi sei. Oggi l’11 ci chiede di volare, aprire le nostre Ali psichiche, ampliare il nostro orizzonte percettivo. Ci chiede di esserci ma non solo nel presente, non solo nel qui e ora. L’11 ci chiede di contemplare con uno sguardo anche il futuro del mondo, per esserci e prepararci ai grandi avvenimenti a venire.

La terra sta cambiando e dobbiamo essere pronti a cambiare con lei, a lasciare andare il peso della fatica, fluire con il fiume delle possibilità, muoverci nello spazio e nel tempo liberi dai vincoli materiali grazie alle ali dell’Immaginazione. Ora più che mai chi va al di là di se stesso trova un tesoro, chi resta se stesso trova solo impedimenti, resistenze.

L’economia, la politica, le scelte degli Stati e il mercato stanno decretando la fine di un’Era. Le scelte degli individui, proprio come te, decideranno invece l’inizio di un nuovo Ciclo, una fase di ampliamento della coscienza per farci guidare dalla Terra in questo viaggio nell’Universo. Se ci pensiamo bene siamo viaggiatori del cosmo sull’astronave di Madre Terra: sfrecciamo a tutta velocità tra stelle e galassie come quando siamo in viaggio comodamente seduti su un treno.

È ora di osservare dove stiamo andando, diventare protagonisti e non più semplici passeggeri inconsapevoli del nostro percorso. L’11 ci insegna questo, con lampi di intuizione, stupore, meraviglia che se catturati e mangiati dalla tua attenzione quotidiana diventano vitamina per l’Anima.

E la paura della morte svanisce, come una nebbia che venga superata, come un paesaggio immobile che prima c’era ed ora diventa solo un racconto, un ricordo. Quando mediti o studi i saggi antichi, quando hai un deja-vu o quando dipingi, quando guardi un neonato e ti dimentichi di te e ti ricordi di tutto…In quei momenti stai volando, hai aperto le Ali verso un futuro tutto da esplorare.

Farlo insieme sarà bello, amando chi ti ha amato e anche chi non è riuscito a farlo. Perché fuori dal tempo, nel tempo del’11 eterno, vive solo chi ha compreso che siAmo Uno…e tutti noi, nessuno escluso, stiamo tornando a casa.

 

Luca Carli

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

Previsioni Novembre 2018 – Ancorarsi alla Realtà

Previsioni Novembre 2018 – Ancorarsi alla Realtà

Ricordo che per calcolare il numero del mese è sufficiente sommare il suo valore numerico (ad esempio Novembre è il numero 11), con la somma delle cifre dell’anno in corso; nel nostro caso il 2018 è un 11 (2+1+8= 11 => 11+11 = 22=>4). Novembre quindi è un mese 4. Vediamo allora quali sono le sue indicazioni… SIGNIFICATO DEL NUMERO 4

Il numero 4 si confronta con la materia, con le cose concrete del mondo. Ma cosa sono queste cose concrete? Qualcuno potrebbe dire quello che vedi o che tocchi con mano, quello che senti con l’olfatto o con l’udito e si sbaglierebbe perchè come dimostrato anche dalle scoperte della fisica quantistica, ciò che percepiamo è solo una costruzione mentale illusoria, reale per i sensi, ma di per se un forma di un mare energetico caotico. Come fare quindi ad ancorarsi alle cose concrete come ci suggerisce il mese di Novembre e il numero 4? Bisogna iniziare a chiedersi dentro se stessi, cosa sia concreto e cosa no, cioè ricoscere il proprio modo di percepire il mondo, indipendentemente da quello che ne possono dire gli altri, le convinzioni sociali, i dogmi scientifici o religiosi. Mettere in dubbio tutto e fidarsi solo di quello di cui non si dubita più.

Bisogna insomma trovare una propria concretezza interiore nei valori, nei propri scopi di vita, nelle proprie convinzioni che diverranno da qui in avanti scoperte, sempre superabili in ogni isante, perchè della realtà si può scoprire sempre qualcosa di più.

Novembre ci chiede di ancorarci alle nostre poche certezze e se queste dovessero crollare, lasciare che crollino e trovarne di altre, costruire un proprio modo di percepire il mondo e di riconoscere nel mondo scopi per cui valga la pena vivere, impegnarsi, creare, alzarsi la mattina. Può essere il semplice piacere di scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo di se e delle cose, oppure costruire un nucleo familiare colmo di amore e verità, oppure dedicarsi ad un progetto creativo personalissimo autentico, non imposto da altri; oppure ancora potrebbe essere dedicarsi alla lettura di testi antichi, o alla scrittura di un testo nuovo o semplicemente scoprire cosa ti piace davvero e farlo diventare un’indagine continua che porta a costruire dei modi di agire che possano essere cambiati in qualsiasi momento. Il 4 di Novembre ci chiede di non credere più a nulla che non sia verificabile dalla ragione (la tua, non quella altrui) o che non ti ispiri verità in qualche profondità del tuo essere. Ciò di cui dubiti va approfondito o lasciato andare…se c’è qualcosa che non ti da sicurezza, demoliscilo e costruisci delle nuove fondamenta solide. Fai così con i tuoi valori, le tue idee, i tuoi scopi, anche con ciò che pensi di essere.

Potresti allora accorgerti che hai sempre aderito ad una realtà illusoria, che ti sei dedicato per troppo tempo agli altri e per nulla a te stesso, che magari hai sempre tradito il tuo bambino interiore (chi più di lui è ancorato alla realtà). Novembre ci invita a fare un’analisi interiore molto semplice…c’è qualcosa che posso dire di conoscere e che mi regala frutti preziosi, utili per la mia crescita? Bene, di queste cose mi posso fidare e di queste cose mi nutrirò. C’è tuttavia qualcosa che non conosco ancora, che non ho compreso bene, che mi crea sospetto o titubanza (il lavoro che faccio, il modo di gestire i miei soldi, addirittura i desideri che credo di avere…), qualcosa che non mi sta dando sostegno, nutrimento o soddisfazione? Demolisco ogni illusione che non dia frutto e costruisco qualcosa di nuovo, con pazienza e una visione del futuro che è in divenire in ogni istante, grazie al mio essere nel presente con profonda e consapevole presenza. Una presenza che sa dire sì quando è sì e no quando è no, che sa domandare “perchè” e che non si accontenta di risposte campate in aria, ma vuole concretezza…anche nella spiritualità.

Luca Carli

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

IL CORPO NON MENTE: come il corpo parla all’Anima

IL CORPO NON MENTE: come il corpo parla all’Anima

Il dolore fisico e il dolore psichico non sono poi tanto differenti, anche se abbiamo imparato a distinguerli e trattarli come fossero cose separate. Siamo abituati infatti a pensare che la psiche sia molto più complicata del corpo, quando invece sono entrambi semplici e proprio per questo il loro funzionamento appare così complicato alla mente occidentale.

Così il dolore fisico lo rifuggiamo, giustamente, e ce ne salvaguardiamo mentre di quello psichico sembra che non possiamo farne a meno ed anzi in esso ci crogioliamo. Perchè in fondo il dolore psichico (ansia, delusione, arrendevolezza, frustrazione, paura…) ci permette di restare dove siamo, offrendoci scuse valide per non scuoterci e rimanere infelici. Infatti la felicità, in un sistema come il nostro che vive nel grigiore e disprezza tutto tutto ciò che brilla un pò di più del normale, è scomoda. Preferiamo quindi arrenderci al dolore, e a forza di farlo, ci siamo dimenticati che oltre il dolore ci sta tutto un mondo di possibilità da esplorare e viverci appieno.

Abbiamo insomma imparato a lasciare la mano sul fuoco e abituarci al malessere, quando il corpo saprebbe benissimo cosa fare per stare meglio: levare la mano, il prima possibile. Così possiamo fare anche con le situazioni che ci logorano, se ce lo permettiamo.

I rimedi al dolore psichico non si trovano in farmacia e nessun negozio vende protezioni a riguardo. Il rimedio te lo porti sempre dietro e dovresti semplicemente ricominciare ad ascoltarlo. “Sveglia”, sembra dire il corpo all’Anima…

Ma qual’è la parte difficile nel fare questo? Il difficile è che dovresti dare troppe spiegazioni agli altri e perfino a quella parte di te che si è sempre accontentata del dolore; e non hai voglia di litigare nè con gli altri e nemmeno con te stesso, preferendo una misera obbedienza ad una sana ribellione. Meglio dormire insomma e lasciare ad altri essere felici…

Ecco allora che il risveglio accade solo quando un lampo di intuizione ti illumina, un simbolo o un evento apparentemente casuale ti richiama l’attenzione…ecco perchè sono così importanti gli eventi sincronici, come i numeri ricorrenti che, con i loro messaggi sono un modo in cui il corpo energetico (che si estende ben oltre il corpo fisico) tenta di dare degli scossoni all’Anima. E a volte ci riesce… Così se ogni sintomo può essere un messaggio, citando un libro della meravigliosa Rainville, anche ogni numero è un messaggio, un invito a svegliarsi dal torpore e ricercare la propria felicità, iniziando un viaggio verso chi sei.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

I 7 Peccati Capitali – significato psicologico

I 7 Peccati Capitali – significato psicologico

I 7 peccati o vizi Capitali rappresentano 7 demoni interiori che come gradini di una scala, dobbiamo superare per salire nel nostro percorso di crescita. Non sono quindi codici morali o etici di comportamento, ma rappresentano veri e propri veleni psichici che dopo aver individuato in noi stessi, dobbiamo sconfiggere. La migliore spiegazione che ho trovato fino ad ora del significato autentico dei peccati capitali è quella di Igor Sibaldi.

Quì però vi do la mia personale interpretazione psicologica che mi pare altrettanto valida.

IRA: solitamente denota un eccesso di violenza, un impulso aggressivo incontrollato. Rappresenta invece l’incapacità di accettare ciò che sta arrivando e quindi un atteggiamento di vittima. Quando scappiamo da quello che la vita ci porta rinunciamo ad un sano incontro, e la rabbia è solo la rappresentazione esteriore della paura di relazionarsi con quello che c’è. Per liberarsi di questo demone dobbiamo incontrarlo, semplicemente accorgersi che esiste in noi…sparirà come d’incanto.

AVARIZIA: solitamente riferito ad una brama di denaro, di ricchezza. Rappresenta invece l’incapacità di amare, di donare a se stessi ciò di cui si ha davvero bisogno. Mascherata dietro un attaccamento ai beni materiali mostra in realtà una difficoltà a volersi bene. Per liberarci di questo demone dovremmo imparare a donarci cose inaspettate, anche una semplice carezza basterebbe per sconfiggerlo.

INVIDIA: solitamente significa un rancore che si nutre per l’altrui felicità o successo. Rappresenta invece l’incapacità di vedere dove si trova la propria felicità e per questo si guarda alle condizioni altrui. Per liberarci di questo demone bisogna fermarsi e chiudere gli occhi. Chiedersi “sono felice?”, se la risposta è “no” chiedersi il perchè e così via…andando al nocciolo della questione.

SUPERBIA: solitamente riferito a chi ha un’eccessiva stima di se ritenendosi migliore degli altri. Rappresenta invece la distanza dai propri istinti, desideri e passioni autentici. La persona risulta perciò scissa dalla sua parte bambina. Per liberarci di questo demone basta guardare con stupore ogni cosa, soprattuto quello che di solito pensiamo insignificante.

GOLA: solitamente riferito ad un’insaziabile desiderio di cibo. Rappresenta invece il blocco espressivo, la goffaggine nel mostrare il proprio essere, la difficoltà a fare quello che vorremmo fare. Per liberarci di questo demone bisogna agire sulla parola e cominciare a dire quello che si pensa, sempre.

ACCIDIA: solitamente riferito ad una avversione per il proprio benessere. Rappresenta invece l’intorpidimento o guasto momentaneo del senso della bellezza. Per liberarci di questo demone l’unica soluzione è frequentare mostre, teatri, posti naturali incantevoli, città e persone nuove, viaggiare etc…

LUSSURIA: solitamente riferito ad un’esuberanza di appetiti sessuali. Rappresenta invece la presenza di un senso di colpa che non da la possibilità di prendere ciò che è disponibile. Per liberarci di questo demone il rimedio migliore finora riscontrato è la “ribellione” a qualsiasi prigione interiore od esteriore, cominciando con il ribellarsi a se stessi.
—-
Questa è la mia spiegazione del significato psicologico dei 7 PECCATI CAPITALI, visti come demoni da sconfiggere. Alcuni suggeriscono di ripere ogni tanto il nome di tutti i 7 peccati: l’ultimo che ci ricordiamo o quelli che ci dimentichiamo saranno quelli che ci appartengo in quel momento. Provare per credere

 

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

L’ABBONDANZA – Cos’è Davvero e le 7 Idee Limitanti

L’ABBONDANZA – Cos’è Davvero e le 7 Idee Limitanti

Molti pensano che l’abbondanza sia una cosa che si possa attirare, intendendo che un atteggiamento mentale positivo possa creare le condizioni affinchè successo, felicità, denaro possano colmare le nostre vite.

Grosso Errore.

Abbondanza significa letteralmente “straripare”, “traboccare”.
La stessa immagine che richiama la parola è quindi un qualcosa che esce, non che entra.

L’abbondanza è cioè un moto spontaneo di uscita, ma da cosa? Ovviamente da noi stessi…

(altro…)

Vampirismo Psichico

Vampirismo Psichico

Guardando l’ottimo film di Herzog, “Nosferatu”. Ovviamente è un film che parla del conte Dracula ma con una profondità e attenzione per l’Animo umano uniche. Niente a che vedere con Twilight per intenderci.

Affascinato dalla visione ho riflettuto molto anche su quello che si intende per vampirismo psichico. Si parla infatti molto di persone che possono “succhiare” la nostra energia. Ci può stare e sicuramente è un fenomeno che avviene. Ma…

Ben più interessante è secondo me riconoscere dentro di noi il “vampiro”.

(altro…)

LA LUCENTEZZA E IL SALTO NEL VUOTO

LA LUCENTEZZA E IL SALTO NEL VUOTO

Tutti noi siamo fatti di energia e se non cominciamo a rispettarci come “esseri energetici”, rischiamo di perdere questa energia ogni giorno invece di conservarla e aumentarla.

Per accorgerci di quanta energia abbiamo e come utilizzarla al meglio per noi stessi dobbiamo diventare consapevoli e non prenderci più in giro. Mettere al primo posto noi stessi e la nostra energia significa avere voglia di risplendere, come farebbe una fiamma sacra che indirettamente illumina anche chi ci sta vicino.

Diventare un esempio luminoso non di egoismo, ma di integrità e consapevolezza. Proprio come fa il sole, oppure come fa il tuo gatto o la rondine volteggiante. Smetterla di pagare un prezzo troppo alto a una realtà illusoria che dell’energia che abbiamo non vuole che ce ne accorgiamo e anzi fa di tutto per sottrarcela. Qualche esempio? Basta guardarsi attorno con occhi di bambino per trovarne a bizzeffe.

Abbiamo imparato a mantenere un profilo basso, ci è stato detto che non possiamo mostrarci, che bisogna fare silenzio e sentirci inferiori, limitati. “Meglio non disturbare…”

Ma l’essere energetico che sei ha possibilità infinite di crescita e sviluppo. Deve solo rendersi conto di averle dentro di sè e uscire da quei limiti imposti così opprimenti con un atto di volontà in cui si fa guidare da quella fiammella che ancora arde in lui.

Allora inizia ad ascoltarti, nel tuo corpo, nelle tue sensazioni profonde e seguiTi, è l’unico modo per ricominciare a brillare.

All’inizio sarà difficile perchè i demoni dei pensieri ossessivi e limitanti o del senso di colpa faranno di tutto per toglierti la libertà. Distraggono con il loro chicchericcio, attivando emozioni condizionanti. Sì, all’inizio è molto difficile disconnettersi dalla realtà a cui siamo stati abituati. Ma presto ti accorgerai di quanta energia stai recuperando, di quanto le tue percezioni del mondo iniziano a cambiare. Sarà allora quasi impossibile tornare indietro al vecchio modo di viviere. Sentirai allora di essere entrato in un limbo in cui non sei più nè agganciato al sistema di prima, nè ancora del tutto nel Mondo Nuovo.

Lì in quel momento, appena avrai accumulato l’energia necessaria dovrai fare un salto nel vuoto e fidarti totalmente delle tue nuove Ali energetiche. Non ci sarà nessuno ad aiutarti…ma ti sarà facile accorgerti che ci saranno tanti ad aspettarti.

 

SERVIZI NUMEROLOGICI: Clicca quì per conoscere chi sei attraverso il tuo profilo numerologico.

TRATTAMENTI ENERGETICI: Per purificare la casa, ripulire l’aura, superare paure e blocchi…

1001 messaggi dall’Universo: La pagina facebook del Libro che svela tutti i messaggi dei numeri dallo 0 al 999.

1001 Messaggi dall'Universo 1001 Messaggi dall’Universo
Ogni numero un messaggio
Luca CarliCompralo su il Giardino dei Libri

 

Il significato delle parole POSITIVO e NEGATIVO

Il significato delle parole POSITIVO e NEGATIVO

Cosa vogliono dire i termini NEGATIVO e POSITIVO? Si utilizzano spesso questi termini anche quando si parla di energie e persone con cui interagiamo. Incuriosito ho controllato il significato etimologico delle parole “positivo” e “negativo” per comprendere meglio la loro radice ed essenza. Lo riporto sotto.

Positivo: dal latino “ponere”, su cui si può porre, costruire, fabbricare.

Negativo: da “negare”, dall’etimologia incerta, probabilmente da “dire di no”, dare sentenza.

Interessante vero? Positivo e negativo non sembranno contrari, ma parole completamente diverse tra loro. E di queste la parola “negativo” è sicuramente la più interessante in quanto incerta. Ho fatto qualche riflessione su quanto emerso dall’etimologia.

(altro…)

In questo sito sono presenti cookies, continuando a navigare, compiendo l'azione di "scroll", o qualunque altro tipo di azione per procedere nella lettura dei contenuti, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi